logo gricon

Polmoniti dei bambini in Cina: tutto quello che devi sapere sulla diffusione e il tampone COVID 19.

Polmoniti in Cina e tamponi COVID 19

Il boom di infezioni respiratorie che sta colpendo soprattutto i più piccoli sembrerebbe essere causato da “agenti patogeni noti”, tra cui anche il virus del Covid. Scopriamo insieme i motivi per cui si sta diffondendo così in fretta anche in Europa e perché è bene continuare a sottoporsi al tampone Covid-19.


Negli ultimi giorni, una forma di polmoniti misteriosa si è diffusa rapidamente in Cina, suscitando preoccupazione a livello globale. Questo articolo fornirà una panoramica completa sulla situazione attuale, concentrandosi sulla diffusione della polmonite e sull’importanza del tampone COVID per il suo rilevamento. Scopriremo cosa è la polmonite, come si diffonde e come il tampone COVID può aiutare a identificare i casi sospetti.

Perché le polmoniti in Cina sono così diffuse e cosa sono?

La polmonite è un’infezione che colpisce i polmoni, causando infiammazione e accumulo di liquido nei sacchi d’aria. I sintomi comuni delle polmoniti includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie e affaticamento. La polmonite può essere causata da batteri, virus o funghi, e può essere grave, soprattutto per le persone con un sistema immunitario debole o per gli anziani.

La polmonite che si sta diffondendo in Cina però sta colpendo principalmente i bambini. Continua quindi l’ondata di malattie infettive respiratorie che sta mettendo sotto stress gli ospedali di tutta la Cina, portando con sé un elevato numero di polmoniti nei più piccoli.

Mentre Pechino rafforza sistemi di monitoraggio e misure per affrontare la situazione, le autorità sanitarie cercando di rassicurare chi ha ancora in mente lo spettro del Covid-19.

Il responsabile principale delle polmoniti sui bambini, dicono gli esperti cinesi, è “il virus dell’influenza”. Si rileva anche una grande diffusione di mycoplasma pneumoniae, adenovirus e virus respiratorio sinciziale (Rsv). La scorsa settimana in Cina si è intanto tenuta una conferenza stampa per fare il punto della situazione, dopo che l’Oms aveva chiesto chiarimenti in merito.

In molti si sono chiesti se il Covid-19 stia avendo un ruolo particolare in questa ondata di malattie respiratorie. Non sembrerebbe: le autorità cinesi hanno rilevato una diminuzione dei test positivi al coronavirus nelle cliniche e negli ospedali. Inoltre, si fa sapere, la Cina sta ancora conducendo un monitoraggio regolare del virus. Non sarebbero stati rilevati nuovi ceppi.

I consigli su come evitare l’infezione delle polmoniti sono i medesimi in vigore per il contenimento del Covid-19: indossare le mascherine, lavarsi le mani e ventilare regolarmente gli ambienti chiusi. C’è poi la vaccinazione, che resta anche in questo caso “una misura efficace, sicura, conveniente ed economica contro le malattie infettive”, come ha sottolineato Wang Huaqing, esperto del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Un’altra accortezza per evitare errori nella cura e nella diagnosi del virus è quella di sottoporsi a tamponi nel momento in cui insorgono i primi sintomi.

Perché è così importante effettuare il tampone COVID-19?

Il tampone COVID è un test diagnostico che viene utilizzato per rilevare la presenza del virus nel corpo di una persona. Il test coinvolge il prelievo di un campione dal naso o dalla gola del paziente e la successiva analisi in laboratorio. Il tampone COVID è fondamentale per identificare i casi sospetti di influenza o COVID-19 e per prendere le misure necessarie per contenere la diffusione del virus.

Come funziona il tampone COVID?

Il tampone COVID utilizza una tecnica chiamata reazione a catena della polimerasi con trascrittasi inversa (RT-PCR) per amplificare e rilevare il materiale genetico del virus. Il campione prelevato viene analizzato per la presenza di sequenze specifiche di RNA virale. Se il virus è presente nel campione, il test darà un risultato positivo, indicando che la persona è infetta.

Il tampone COVID dovrebbe essere eseguito su persone che presentano sintomi di polmonite, come febbre, tosse e difficoltà respiratorie, soprattutto se hanno viaggiato in Cina o sono stati in contatto con persone provenienti da zone colpite dal virus. È importante sottolineare che il tampone COVID dovrebbe essere eseguito solo su indicazione medica, poiché i test sono limitati e devono essere utilizzati in modo appropriato per garantire una diagnosi accurata.

Ecco una breve guida su come viene eseguito un tampone COVID:

  1. Preparazione: indossare i guanti per garantire la sicurezza durante il prelievo del campione.
  2. Posizione del paziente: posizionarsi seduti o sdraiati con la testa leggermente inclinata all’indietro.
  3. Preparazione del tampone: aprire il kit del tampone e rimuoverà il tampone sterile dalla confezione.
  4. Prelevamento del campione: Utilizzando il tampone sterile, inserire delicatamente il tampone nel naso del paziente. Il tampone verrà spinto delicatamente all’interno del naso fino a raggiungere la parte posteriore della gola. Si potrebbe avvertire una sensazione di fastidio o di lieve dolore durante questa procedura.
  5. Rotazione del tampone: Una volta che il tampone è posizionato nella parte posteriore della gola, ruotare il tampone delicatamente per alcuni secondi per raccogliere il campione.
  6. Rimozione del tampone: Dopo aver ruotato il tampone, verrà delicatamente rimosso dal naso.
  7. Conservazione del campione: Il tampone con il campione darà il risultato dopo 10 secondi.

Prevenzione e precauzioni:

Per prevenire la diffusione della polmonite e del COVID-19, è fondamentale adottare precauzioni adeguate. Queste includono lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, evitare il contatto ravvicinato con persone malate, coprire bocca e naso con un fazzoletto o con il gomito piegato quando si tossisce o starnutisce, evitare di toccarsi il viso con le mani non lavate e pulire e disinfettare regolarmente le superfici oggetto di contatto frequente.


La diffusione della polmonite in Cina ha sollevato preoccupazioni a livello globale. È fondamentale comprendere la natura della malattia, come si diffonde e come può essere rilevata attraverso il tampone COVID. Il test è un importante strumento diagnostico che può aiutare a identificare i casi sospetti e a prendere le misure necessarie per contenere la diffusione del virus. È importante fare il tampone COVID su persone che presentano sintomi , soprattutto se hanno viaggiato in Cina o sono stati in contatto con persone provenienti da zone colpite dal virus.

Inoltre, è fondamentale adottare precauzioni adeguate. Lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, evitare il contatto ravvicinato con persone malate, coprire bocca e naso con un fazzoletto o con il gomito piegato quando si tossisce o starnutisce, evitare di toccarsi il viso con le mani non lavate e pulire e disinfettare regolarmente le superfici oggetto di contatto frequente sono alcune delle misure che possono essere adottate.

In conclusione, la diffusione della polmonite dalla Cina è una situazione preoccupante, ma con le giuste precauzioni è possibile contenere la diffusione del virus. In Francia, infatti, le consultazioni per i casi di polmonite nella popolazione con meno di 15 anni, negli ultimi giorni, sono cresciute del 36%. Santé Publique France, tra il 13 e il 19 novembre, ha recensito 700 chiamate a SOS Médecins e 2.150 passaggi in Pronto soccorso. Tuttavia, nonostante i numeri siano i più alti dell’ultimo decennio, per il momento non è ancora scattato nessun allarme. È comunque importante rimanere informati e seguire le indicazioni delle autorità sanitarie per proteggere la propria salute e quella degli altri.

Sul nostro e-commerce sono disponibili diversi tipi di tamponi self e professionali che ti permetteranno di identificare in pochi istanti il virus e di agire rapidamente sui sintomi:

Condividi su:

Polmoniti in Cina
Carrello Hai un coupon?
Ti manca 49,00 per avere la spedizione gratis!